Artisti / Club Dogo

Artisti /
Club Dogo

popolare

Club Dogo

Dogocrazia

Doppio Vinile

€29,90

popolare

Versione stampata su Doppio Vinile 180 gr.

LP 1
Lato A

  1. Droga Rap
  2. Sgrilla!!
  3. All'inferno
  4. Tanta Roba

 

Lato B

  1. Il Mio Mondo, Le Mie Regole
  2. Brucia Ancora ft. J-ax
  3. Boing
  4. Meglio Che Morto ft. Marracash

 

LP 2
Lato A

  1. Richiamami Domani
  2. Ne’ Fama, Ne’ Soldi
  3. Gunz From Italy
  4. Amore Infame

 

Lato B

  1. Infamous Gang ft. Infamous Mobb, Montenero, Vincenzo Da Via Anfossi
  2. Ragazzi Fuori ft. Karkadan 
  3. Sangue, Strass, Paillettes

[TERMINATA] PROMO BLACK FRIDAY

Dal momento che uno dei titoli è esaurito, la promozione "Acquista in un unico ordine tutti i 5 vinili dei Club Dogo per avere il 25% di sconto" NON è più applicabile.


Acquista in un unico ordine tutti i 5 vinili dei Club Dogo (Vile Denaro, Dogocrazia, Che Bello Essere Noi, Noi Siamo Il Club, Non Siamo Più Quelli Di Mi Fist) per avere uno sconto del -25% che verrà automaticamente applicato nel carrello.


Promozione valida solo fino alle 23:59 del 27 novembre 2023 salvo esaurimento scorte. Promo NON valida se acquisti tramite 18app.

Due cose necessarie da dire su questo grande disco dei Club Dogo, che tornano ad attivare pensieri/opere&omissioni come avessero la dinamo della ruota di una bici nella testa. Che siano rock’n’roll, electro, punk o hip hop, tocca farsene un’idea propria. Premessa: sicuramente quello di cui parlano l’hanno visto con le loro mani

 

In questa nostra tenera e provinciale Italia ecco tornare i Club Dogo a segnare il momento in cui Alto e Basso s’incrociano. I Club Dogo utilizzano ormai con facilità e stile lo strumento del rap, da sempre tecnica linguistica proveniente 'dal basso' e dalla controcultura, ma la verginità del sentimento underground italico li colloca assolutamente 'dall’alto'. Cioè, che vi piaccia o no, ascoltare i Club Dogo significa avere le password per guardare la propria città dall’alto, la gente negativa e imbruttita dall’alto, i party dall’alto, le donne (le sgrille?) dall’alto. In una sola frase: I Club Dogo arrivano dal basso, ma si posizionano dall’alto.  

 

Sicuramente Dogocrazia crea un equilibrio, nella carriera dei tre milanesi e dell’hip hop italiano in generale, così preciso e maledettamente lineare che scatta il cortocircuito totale. Come quel famoso black out di 12ore negli anni 70 a New York. Da Sacre Scuole a questa nuova produzione Guè, Don Joe e Jake son passati da analizzare i momenti in cui ti fai una canna e rivedi tutti assieme i goal di Maradona ad una sorta di disintossicazione apparente e maturità generale. E non vi sto solo parlando di Musica. Don Joe è il beat. Guè è il buono. Jake il cattivo. 

 

I Club Dogo pubblicano Dogocrazia senza pensare troppo alla salvaguardia della specie hip hop. O meglio anche qui ‘dall’alto’, che tanto chiudersi e parlarsi allo specchio non ha mai portato buoni risultati a nessuno. I pezzi con J-Ax, Marracash, Terron Fabio dei Sud Sound System, Kool G Rap o Infamous Mobb, lo dimostrano. Arrabbiati, leggeri e senza troppe paranoie. Quando si dice il Giusto. Quando si vuole Tutto perché si è dato Tutto. 

 

Possono non piacervi, magari non vi entusiasmano le cose che dicono, ma se a questo mondo qualcuno vuole spingerci l’uno contro l’altro perlomeno con i Club Dogo potrete vivervela 'dall’alto'. E lo sottolineo perché della parabola ‘se i Giovani sapessero e se i Vecchi potessero’ io me ne fotto. Si parla a nome di una generazione che potrebbe non condividere quello di cui si parla, ma perlomeno qui si parla.

 

State ancora leggendo? Ok, per cui prima di tutte le eventuali analisi matematiche su Dogocrazia volevo solo dirvi che, piaccia o no la musica, la storia la sapete, il presente è: Club Dogo = dall’Alto